Informazione

Di quanto è stata ridotta l'impronta ecologica dell'umanità nel 2020 a causa del covid-19?

Di quanto è stata ridotta l'impronta ecologica dell'umanità nel 2020 a causa del covid-19?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La velocità con cui l'umanità consuma le risorse della Terra è diminuita drasticamente quest'anno a causa della pandemia di Covid-19, secondo i ricercatori.

Di conseguenza, l'Earth Overshoot Day, il punto in cui il consumo umano supera la quantità che la natura può rigenerare in un anno, è regredito di oltre tre settimane dal 29 luglio 2019 al 22 agosto di quest'anno.

Secondo una ricerca del Global Footprint Network, un'organizzazione di ricerca internazionale, i blocchi indotti dal coronavirus hanno portato a una riduzione del 9,3% dell'impronta ecologica dell'umanità rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Tuttavia, per continuare a consumare risorse ecologiche al ritmo attuale, avremmo ancora bisogno dell'equivalente di 1,6 Terre.

"L'Earth Overload Day è un modo per illustrare la portata della sfida biologica che dobbiamo affrontare", ha affermato Mathis Wackernagel, presidente del Global Footprint Network. Sebbene Wackernagel abbia affermato che i dati di quest'anno sono incoraggianti, ha chiesto ulteriori progressi "di progettazione, non di disastro".

Il cambiamento di tre settimane tra le date dell'Earth Overshoot Day nel 2019 e nel 2020 rappresenta il più grande cambiamento di un anno dall'inizio del superamento globale negli anni '70. Da allora, la popolazione aumenta e aumenta in I livelli di consumo pro capite hanno spinto la Giornata dello scoperto di terra all'inizio dell'anno, con la data che arriva a luglio per la prima volta nel 2019.

"È uno schema Ponzi, stiamo usando il futuro per pagare il presente", ha detto Wackernagel. “La maggior parte dei paesi ha leggi piuttosto severe sulle società che gestiscono schemi Ponzi, ma in qualche modo sul verde pensiamo che vada bene. Abbiamo solo un pianeta e questo non cambierà. Abbiamo un'opzione molto semplice, la prosperità di un pianeta o la miseria di un pianeta ”.

Le crisi economiche passate hanno visto la data temporaneamente ritardata, come la crisi finanziaria del 2007-2008, che ha visto la data slittare indietro di altri cinque giorni nell'anno.

David Lin, che guida il team di ricerca dietro l'Earth Overload Day, ha spiegato: "Quest'anno è stato particolarmente impegnativo perché volevamo dare un'indicazione di come il Covid-19 ha influenzato i risultati del 2020".

La ricerca di Lin ha rilevato un calo significativo delle emissioni di CO2 (14,5% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso) e nella silvicoltura commerciale (8,4% in meno rispetto al 2019).

Mike Childs, responsabile delle politiche presso Friends of the Earth, ha avvertito che “il miglioramento di quest'anno nel modo in cui utilizziamo le nostre risorse naturali è dovuto esclusivamente al Covid-19 e alle successive chiusure. A meno che non si verifichi un cambiamento significativo nel modo in cui agiamo, è probabile che la situazione torni alla normalità, o peggio, nei prossimi anni ".


Video: Che cosè lIMPRONTA ECOLOGICA? Luca Di Francesco (Novembre 2022).