Informazione

Mangiare biologico può abbassare i livelli di glifosato in soli sei giorni

Mangiare biologico può abbassare i livelli di glifosato in soli sei giorni


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Cambiare la tua dieta potrebbe abbassare rapidamente i livelli di glifosato, un erbicida potenzialmente dannoso per il tuo corpo

Il passaggio da una dieta di cibi coltivati ​​convenzionalmente a una dieta completamente biologica abbassa drasticamente i livelli di glifosato nel corpo in soli sei giorni, secondo un nuovo studio condotto da scienziati di Friends of the Earth, un gruppo di difesa dell'ambiente. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Environmental Research.

Il glifosato, l'ingrediente attivo dell'erbicida Roundup, è il pesticida più utilizzato negli Stati Uniti, secondo uno studio del 2016. Ha una varietà di usi, inclusa la rimozione delle erbe infestanti nei campi prima della semina, ed è spesso applicato alle colture, Come il mais e la soia, geneticamente modificati per resistervi: le piante modificate sopravvivono, ma il glifosato uccide le erbacce. Viene anche utilizzato nei prodotti da giardino di consumo.

In una fase precedente dello studio, i ricercatori hanno scoperto che mangiare cibo biologico ha anche abbassato i livelli di una varietà di altri pesticidi in una settimana.

Secondo l'autore dello studio e scienziato di Friends of the Earth Kendra Klein, Ph.D., questa ricerca dimostra "quanto velocemente possiamo eliminare questi pesticidi dal nostro corpo".

Gli effetti sulla salute del glifosato

Il glifosato è stato introdotto per la prima volta nel 1974 e, poiché il suo uso è aumentato, anche l'esposizione umana ad esso. Secondo uno studio del 2017, il glifosato potrebbe essere rilevato in oltre il 70% delle persone tra il 2014 e il 2016.

Come con molti pesticidi, gli effetti sulla salute dell'esposizione cronica a basse dosi al glifosato attraverso il cibo non sono completamente compresi. Ma la ricerca esistente ha scoperto che il glifosato è collegato a un rischio di linfoma, problemi al fegato e ai reni e disturbi nei sistemi ormonali del corpo.

Le quantità di glifosato che sono attualmente legalmente consentite negli alimenti non sono dannose, affermano i regolatori federali dell'Agenzia per la protezione ambientale. "L'anno scorso, sia l'EPA che la Health Canada hanno riaffermato che il glifosato non presenta rischi per la salute pubblica e non è probabile che sia cancerogeno", afferma Chris Novak, CEO di CropLife America, un gruppo commerciale dell'industria dei pesticidi. . “La valutazione più recente dell'EPA è completa in linea con le conclusioni scientifiche raggiunte dai principali regolatori sanitari di tutto il mondo da più di quattro decenni, secondo cui gli erbicidi a base di glifosato possono essere utilizzati in sicurezza come indicato. Nell'etichetta "

Tuttavia, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell'Organizzazione mondiale della sanità classifica il glifosato come probabile cancerogeno. E Bruce Lanphear, medico di salute pubblica e professore alla Simon Fraser University della British Columbia, che non è stato coinvolto nel nuovo studio, sospetta che i livelli di tolleranza fissati dall'EPA possano essere troppo alti.

Altre sostanze - come il piombo, l'insetticida DDT, i prodotti chimici industriali noti come PCB e altro - una volta si pensava che fossero sicuri a piccole dosi, osserva. "Anni dopo abbiamo scoperto che no, non erano al sicuro", dice Lanphear; infatti, hanno avuto un impatto significativo sulla salute anche a livelli molto bassi.


Cosa ha scoperto lo studio

Per lo studio, i ricercatori hanno reclutato un gruppo eterogeneo di quattro famiglie: una da Oakland, Minneapolis, Baltimora e Atlanta ciascuna, e ciascuna con due o tre bambini dai 3 ai 18 anni.

Per i primi cinque giorni di studio, le famiglie hanno seguito la loro dieta tipica, che consisteva in cibi coltivati ​​convenzionalmente.

Nella seconda metà dello studio, che è durato sei giorni, i ricercatori hanno fornito tutti gli alimenti biologici per le famiglie da mangiare invece, replicando le loro scelte alimentari sulla base dei diari alimentari e delle liste della spesa che i partecipanti avevano fornito. . "Tutto quello che mangiavano normalmente, mangiavano solo biologico", dice Klein. Ciò includeva le loro tipiche colazioni, pranzi, cene e snack, oltre a bevande, come birra e vino biologici e persino bevande sportive biologiche. Klein osserva che hanno controllato per assicurarsi che oltre agli alimenti biologici allevati convenzionalmente, le diete dei partecipanti non cambiassero; per esempio, non mangiavano più prodotti freschi o meno carne.

In ciascuno degli 11 giorni e la mattina del 12, i partecipanti allo studio hanno fornito campioni di urina ai ricercatori, che hanno analizzato i campioni per la presenza di glifosato e una varietà di altri pesticidi.

Tutti i partecipanti avevano marcatori di glifosato nei loro sistemi all'inizio dello studio, osserva Klein, una scoperta importante perché esistono pochi dati sull'entità dell'esposizione al glifosato.

Alla fine dello studio, i livelli di glifosato erano in media inferiori di circa il 70%. È simile ai risultati della fase precedente dello studio, in cui i livelli sono scesi tra il 60 e il 95 percento per alcuni degli altri pesticidi.

Lo studio aveva alcune limitazioni. Il numero dei partecipanti è stato ridotto: quattro famiglie e un totale di 16 persone. Tuttavia, raccogliendo l'urina ogni giorno, i ricercatori hanno avuto 158 campioni da valutare. E questo studio rimane il più grande del suo genere, osserva Klein, in parte a causa della natura laboriosa di fornire cibo biologico per un'intera settimana ai partecipanti.

E la dieta non è l'unico modo in cui siamo esposti ai pesticidi. Questo studio non è stato in grado di spiegare i pesticidi che le persone incontrano nel loro ambiente, al lavoro, a casa, a scuola o in pubblico.

Tuttavia, dice Lanphear, i risultati di questo studio mostrano che passando agli alimenti biologici, "è più probabile che si riduca l'esposizione a una varietà di pesticidi, incluso il glifosato".

Cosa significano per te i risultati dello studio

Secondo Klein, mentre seguire una dieta completamente biologica ridurrebbe ulteriormente l'assunzione di pesticidi, anche la sostituzione di alcuni alimenti prodotti convenzionalmente con biologici avrà dei benefici. Ad esempio, in uno studio pubblicato l'anno scorso sulla rivista Environment International, le donne incinte che hanno mangiato principalmente, ma non esclusivamente, prodotti biologici per 6 mesi avevano livelli inferiori di marcatori per i piretroidi, una classe comune di pesticidi, nelle urine. rispetto alle donne incinte che mangiavano prodotti coltivati ​​convenzionalmente.

Questa è una buona notizia, poiché il cibo biologico può essere più costoso e, in alcuni luoghi, più difficile da trovare rispetto al cibo prodotto convenzionalmente. (Ulteriori informazioni su come risparmiare denaro acquistando alimenti biologici.)

E mentre gli esperti alimentari di Consumer Reports consigliano ai consumatori di scegliere alimenti biologici quando possono, "ci rendiamo conto che il cibo biologico non è un'opzione per tutti", afferma Charlotte Vallaeys, analista delle politiche per cibo e nutrizione di CR.

Ma studi come questo di Friends of the Earth confermano quanto sia importante per il governo federale aumentare il sostegno agli agricoltori biologici, "per rendere il cibo biologico la norma piuttosto che un'alternativa più costosa disponibile solo per chi se lo può permettere". .


Video: I pesticidi dentro di noi - puntata 6 - I risultati dopo la dieta (Novembre 2022).