Informazione

Uno studio avverte che la pandemia avrà un impatto "trascurabile" sulla crisi climatica

Uno studio avverte che la pandemia avrà un impatto



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Un nuovo studio ha scoperto che i blocchi draconiani del coronavirus in tutto il mondo hanno portato a forti cali delle emissioni di carbonio, ma questo avrà un impatto "trascurabile" sulla crisi climatica, con una riduzione del riscaldamento globale di appena 0,01 gradi. Celsius entro il 2030.

Tuttavia, l'analisi mostra anche che investire enormi somme di finanziamenti governativi post-COVID-19 in una ripresa ecologica ed evitare i combustibili fossili darebbe al mondo una buona possibilità di mantenere l'aumento delle temperature globali al di sotto di 1,5 ° C.

Gli scienziati hanno detto che ora siamo in un momento di svolta per rimanere al di sotto del limite, rispetto ai livelli preindustriali, concordato dai governi mondiali per evitare i peggiori effetti del riscaldamento globale.

L'analisi, pubblicata sulla rivista Nature Climate Change, ha utilizzato i dati sulla mobilità di Google e Apple che tracciano la posizione delle persone.

Questo è stato utilizzato per valutare i cambiamenti nei livelli di trasporto e lavoro negli uffici e nelle fabbriche, e quindi le emissioni di 10 diversi gas serra e inquinanti atmosferici.

Queste stime erano in linea con le misurazioni disponibili per alcuni gas, come gli ossidi di azoto, inquinanti emessi principalmente dai veicoli diesel.

Il team ha ipotizzato che le restrizioni significative all'attività causate da COVID-19 siano rimaste in vigore fino alla fine del 2021.

Tuttavia, utilizzando modelli computerizzati, il team ha dimostrato che ciò produrrebbe solo una piccola riduzione del riscaldamento globale a lungo termine.

I dati hanno riguardato 123 paesi che insieme sono responsabili del 99% delle emissioni di combustibili fossili.

I ricercatori hanno scoperto che le emissioni globali di anidride carbonica (CO2) sono diminuite di oltre il 25% nell'aprile 2020 e quelle degli ossidi di azoto del 30%.

Queste cadute mostrano che i rapidi cambiamenti nel comportamento delle persone possono fare grandi differenze nelle emissioni a breve termine, ma gli scienziati hanno detto che tali blocchi sono impossibili da mantenere.


Video: Indicatori di progresso. Le svolte necessarie - webinar Ridef 27 maggio 2020 (Agosto 2022).