Informazione

L'Antartide ha perso quasi 4 trilioni di tonnellate di ghiaccio

L'Antartide ha perso quasi 4 trilioni di tonnellate di ghiaccio


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Quando queste piattaforme collassano, mettono in pericolo i ghiacciai del continente e preparano il terreno per un ulteriore innalzamento del livello del mare.

Le piattaforme di ghiaccio dell'Antartide hanno perso quasi 4 trilioni di tonnellate di ghiaccio dalla metà degli anni '90, dicono gli scienziati. L'acqua dell'oceano li sta sciogliendo dal basso verso l'alto, facendoli perdere massa più velocemente di quanto possano ricongelare.

Questo secondo un nuovo studio che esamina i dati satellitari dal 1994 al 2018. I risultati sono stati pubblicati ieri sulla rivista Nature Geoscience .

Questa è una brutta notizia per le centinaia di ghiacciai che si estendono lungo la costa antartica.

Le piattaforme di ghiaccio sono piattaforme di ghiaccio che si protendono dal bordo del continente nell'oceano. Aiutano a mantenere stabili i ghiacciai, mantenendoli in posizione.

Man mano che le piattaforme di ghiaccio si sciolgono, diventano più sottili, più deboli e hanno maggiori probabilità di rompersi. Quando ciò accade, possono rilasciare flussi di ghiaccio dai ghiacciai dietro di loro, aumentando il livello del mare globale.

Negli ultimi anni gli scienziati si sono interessati maggiormente alle piattaforme di ghiaccio antartiche. La ricerca suggerisce sempre più che le piattaforme di ghiaccio in alcune regioni del continente, in particolare l'Antartide occidentale e parti della penisola antartica, si stanno sciogliendo e assottigliando dal basso verso l'alto.

Il nuovo studio conferma che le aree che si sciolgono più velocemente sono principalmente le piattaforme di ghiaccio che si protendono nei mari di Amundsen e Bellingshausen, che si estendono fino alla costa dell'Antartide occidentale e al fianco occidentale della penisola antartica.

Le piattaforme di ghiaccio che si sciolgono rappresentano solo una parte del ghiaccio che l'Antartide perde in un dato anno.

La ricerca suggerisce che il continente sta perdendo miliardi di tonnellate di ghiaccio ogni anno. Parte della perdita di massa proviene dallo scioglimento delle calotte glaciali e parte dallo scioglimento sulla superficie della calotta glaciale. La maggior parte proviene da pezzi di ghiaccio che si riversano dai ghiacciai nel mare.

E l'assottigliamento e l'indebolimento delle piattaforme di ghiaccio possono accelerare questo processo.

Le calde correnti d'acqua oceanica sembrano essere la causa. Questa acqua calda proviene dal Pacifico e dall'Oceano Indiano e scorre a sud nell'Antartide.

Di solito è una corrente d'acqua profonda. Ma quando raggiunge il continente antartico, parte di esso può ribollire in superficie. Lì, può filtrare sotto le vicine banchine di ghiaccio e sciogliere il ghiaccio dal basso verso l'alto.

Il nuovo studio mostra che la fusione non è stata del tutto costante nel tempo. Lo scioglimento sembrava accelerare alla fine degli anni 2000, per poi rallentare di nuovo negli anni 2010.

Ciò è probabilmente dovuto in parte all'influenza dei modelli El Niño e La Niña nell'Oceano Pacifico, secondo l'autore principale dello studio Susheel Adusumilli, uno studente di dottorato presso lo Scripps Institute for Oceanography dell'Università della California, San Diego. . Questi modelli meteorologici naturali possono far oscillare la temperatura dell'oceano tra cicli più caldi e più freddi.

Tuttavia, molti ricercatori ritengono che anche il cambiamento climatico stia probabilmente contribuendo allo scioglimento delle piattaforme glaciali. La ricerca suggerisce che il cambiamento climatico può influenzare alcuni modelli di vento intorno all'Antartide, che possono agitare le acque dell'Oceano Antartico e aumentare la quantità di acqua calda che sale in superficie.

Studi di modellizzazione suggeriscono che questo processo potrebbe diventare più intenso nei prossimi decenni man mano che la Terra continua a riscaldarsi.

E anche quando i tassi di scioglimento sono più lenti rispetto al passato, le piattaforme di ghiaccio continuano a perdere massa complessivamente.

Se le piattaforme di ghiaccio fossero in uno stato stabile, potrebbero oscillare tra l'aumento di massa e la perdita di massa, ha osservato Adusumilli.

Ma negli ultimi 25 anni "c'è sempre una perdita enorme", ha detto. “Si passa da una piccola quantità di perdita di massa a una grande quantità di perdita di massa a una piccola quantità di perdita di massa di nuovo. Non passa mai da un guadagno di massa a una perdita di massa ”.

L'innalzamento del livello del mare è la maggiore preoccupazione per la perdita di ghiaccio dai ghiacciai antartici. Ma vale la pena tenere d'occhio le piattaforme di ghiaccio che si sciolgono per un altro motivo, ha aggiunto Adusumilli.

L'afflusso di acqua di fusione nel mare può alterare l'oceano in modi significativi.

L'acqua fresca e fredda può formare uno strato rigido sulla superficie dell'oceano. Alcuni ricercatori ritengono che questo, a sua volta, potrebbe consentire agli strati più profondi e più caldi dell'oceano di diventare ancora più caldi.

E quando questi strati caldi si accumulano ai margini del continente, potrebbero far sciogliere le piattaforme di ghiaccio ancora più velocemente.

"La gente parla di come un ulteriore scioglimento della piattaforma di ghiaccio possa portare a un maggiore scarico di ghiaccio sulla terra e all'innalzamento del livello del mare", ha detto Adusumilli. "Ma anche l'influenza immediata delle piattaforme di ghiaccio nell'oceano è molto importante".


Video: Lo SCIOGLIMENTO dei GHIACCI fa davvero innalzare gli OCEANI? (Novembre 2022).